Per evitare che le piogge creino eccessivi problemi d’infiltrazioni, è essenziale scegliere bene le membrane impermeabilizzanti. Se vuoi saperne qualcosa di più in merito, seguici nelle prossime righe e scopri come sceglierle al meglio e quali sono le loro caratteristiche.

Membrane per impermeabilizzazione

Le membrane impermeabilizzanti possono essere di diverso tipo. Ci sono quelle che possono essere incollate senza problemi allo strato sottostante e quelle che, invece, possono essere trattate con l’incollaggio a fiamma libera, una tecnica che richiede una particolare attenzione per evitare che i materiali sottostanti si rovinino per via del getto di calore.

Le membrane impermeabilizzanti possono essere prefabbricate bituminose. In questo caso, si tratta di alternative particolarmente congeniali per l’impermeabilizzazione di terrazzi. Come sono fatte? Fondamentale, al proposito, è ricordare che derivano dalla distillazione del petrolio.

Essendo prefabbricate, si trovano in commercio sotto forma di rotoli. Provviste di un’armatura in legno o in vetro, necessitano di un’ulteriore protezione.

Un vantaggio indiscusso è la facilità della posa in opera. Non rappresentano però l’unica alternativa! Da ricordare, per esempio, è anche la presenza delle membrane prefabbricate polimeriche. Impermeabili e prefabbricate, non contengono bitume. Quando è presente, lo si trova in quantità molto basse.

Una soluzione da prendere in considerazione è anche la membrana autoadesiva. Quali sono i vantaggi? Il rischio di scivolamento, che risulta ridotto al minimo, ma anche l’eccellente adesione al supporto. Facili da posare, sono resistenti ai movimenti di assestamento della struttura.

Per concludere, ricordiamo la possibilità di scegliere membrane autoprotette e ardesiate. In questo specifico caso, lo strato impermeabile viene lasciato a vista, soggetto agli agenti atmosferici. Quali sono i loro vantaggi? Ricordiamo prima di tutto che riducono l’assorbimento di calore, e che hanno uno spessore personalizzabile.

Sono indicate per l’impermeabilizzazione di coperture non calpestabili. Nello specifico, si parla del loro utilizzo per strutture in legno.

 


Membrane impermeabilizzanti: come sceglierle al meglio