Al giorno d’oggi, è impensabile non prendere in considerazione l’edilizia in ottica antisismica. Ecco perché, quandosi progetta una nuova costruzione, è il caso di prendere in esame anche i valori di scuotimento. Ancora prima bisogna esaminare i dati riguardanti la pericolosità sismica. Con questo termine, si inquadra il probabile scuotimento del suolo in un determinato luogo e, chiaramente, in uno specifico intervallo di tempo. Le informazioni in questione sono essenziali, dal momento che rappresentano una parte dell’impegno dello Stato per quanto riguara la prevenzione antisismica, che deve essere messa in atto sempre a seconda della pericolosità della singola zona (a tal proposito esiste una classificazione specifica).

Una volta che si hanno in mano i valori di scuotimento, si possono seguire sostanzialmente due strade per quanto riguarda la realizzazione di costruzioni civili e non solo in grado di resistere ai sismi. La prima riguarda la scelta di affidare la resistenza della struttura alla sua rigidezza.

La seconda, invece, vede in primo piano la scelta di realizzare strutture estremamente deformabili. Le loro parti sono quindi dotate di un’ottima libertà di movimento. Questo consente di asssorbire le sollecitazioni sismiche, evitando o limitando al minimo i danni.

Fondamentale è ricordare che, sulla base delle indicazioni della legislazione italiana, è necessario ancora al suolo in maniera molto forte l’edificio. Diversi studi internazionali, però, affermano che sia decisivo concretizzare un collegamento che consenta all’edificio una buona libertà di movimento.

Passiamo ora alla questione della scelta dei materiali. Dopo aver preso in esame i valori di scuotimento del suolo, è bene concentrarsi su questo aspetto e ricordare che è poco opportuno concentrarsi su materiali come pietra e laterizi, generalmente poco resistenti alla trazione.

In linea di massima, è opportuno orientarsi sul cemento armato e sull’acciaio. Per quanto riguarda il legno, l’ideale è quello lamellare. Essenziale, però, è proteggerli adeguatamente dal rischio d’incendio.


scuotimento-centroedile milano

Valori di scuotimento: un dato fondamentale per l’edilizia antisismica